More titles to consider

Shopping Cart

itemsitem

Synopsis

A vent'anni dalla morte, un ricordo del tutto personale di Frank Zappa. Un omaggio alla sua vita orgogliosa e intransigente, alla fatica di essere un genio nell'America che tollera le sue menti critiche, ma imponendo loro prezzi insostenibili. I dischi. I cambi di formazione. La musica fatta di musiche. Le ambizioni “classiche”. Le presunzioni e le esagerazioni. Il rapporto esasperato col pubblico, e complicato con se stesso, la famiglia, i musicisti. La bulimia strumentale e tecnologica. L'eredità insostenibile per chiunque. La irrinunciabile difficoltà della fruizione. L'etica della musica, che vincola anche chi la ascolta. Un omaggio pieno di affetto per una non-rockstar difficile da amare, ma impossibile da non amare. Un compositore che attende ancora il suo posto nella memoria e nella storia della musica contemporanea: quello in cima, sopra a tutti gli altri.

"Non ci sarà mai più uno così. La sua è musica perenne, viva, musica esuberante da ventesimo secolo, musica di cose che si muovono, si spostano, nervosa e precisa, appassionata e affilata, scioccherella e complicata, anarchica e irriverente, indolente e eccitante, elegante e maleducata, cinica e struggente, sfuggente e presente, musica di città, di metropoli, di bassifondi, di cattedrali scolpite nell'aria e in stagione della vita quella musica inafferrabile e invadente, imprescindibile, inevitabile ci rapisce, ci rituffa nella vigilia di noi stessi, ci scaglia incontro ad una incognita di tempo da sprecare, e di sole, e di incontri, e di qualsiasi cosa tu possa lontanamente immaginare. Zappa ti cambia la vita anche da morto. Perché la sua musica morire non può e la fai vivere tu, che te la porti dentro prima ancora di saperlo. Quando finalmente la scopri, lo senti, capisci che suona per te, parla con te."

You can read this item using any of the following Kobo apps and devices:

  • DESKTOP
  • eREADERS
  • TABLETS
  • IOS
  • ANDROID
  • WINDOWS