More titles to consider

Shopping Cart

itemsitem

Synopsis

Un farmaco segreto, una misteriosa serie di omicidi. Un thriller genetico ambientato nello scenario della gara più bella del mondo. Con le illustrazioni originali dell'autore.

Tour de France, la competizione ciclistica per eccellenza, la più dura e la più combattuta. Tre settimane di tappe, 4000 chilometri dalla partenza del Passage du Gois all'arrivo trionfale a Parigi, un'impresa titanica al termine della quale solo il più forte vince. Con la potenza dei muscoli, volontà d'acciaio e... magari un piccolo aiuto dalla chimica. Il doping esiste, non è un mistero per nessuno. Ma se uno scienziato avesse creato una sostanza sperimentale altamente innovativa, denominata LX3, che incide sul DNA dell'atleta modificandone la struttura genetica? Che ne sarebbe del ciclismo, di qualsiasi sport, se si potesse trasformare un brocco in un campione? E quali mutazioni imprevedibili potrebbe innescare nell'organismo? Marco Monti, corridore di nessun talento alla sua ultima gara prima del ritiro, sarà costretto a trovare le risposte. In una lotta senza quartiere per il possesso delle fantomatiche pillole rosse che tutti vogliono, una nuova frontiera della ricerca scientifica si spinge oltre i limiti di ogni etica e legalità, dove soltanto i più forti sopravvivono. Forse.

John Stitch è il nom de guerre di Claudio Scardovi, professionista della finanza con la passione per il thriller. Con un'esperienza ventennale da senior partner per note società di consulenza strategica, banche d'affari e fondi di private equity internazionali, ma anche come imprenditore, autore di libri, articoli, paper accademici e professore universitario e di master, è oggi attivo in ognuno di questi ambiti. Tra il 2009 e il 2012 ha pubblicato i financial thriller Lupi & Husky, La sostanza del bianco e Il Formichiere del Diavolo, tutti editi da Il Sole 24 Ore.

You can read this item using any of the following Kobo apps and devices:

  • DESKTOP
  • eREADERS
  • TABLETS
  • IOS
  • ANDROID
  • WINDOWS