More titles to consider

Shopping Cart

You're getting the VIP treatment!

With the purchase of Kobo VIP Membership, you're getting 10% off and 2x Kobo Super Points on eligible items.

itemsitem
See your RECOMMENDATIONS

Synopsis

È il 1941 in Germania e, al Lebensborn di Steinhöring, è appena arrivata una ragazza olandese scortata da due soldati. Lebensborn significa «Sorgente di vita» e dietro questo nome così poetico si cela un progetto di Himmler: creare sul suolo tedesco e nei territori occupati cliniche e istituti in cui far nascere e allevare la progenie delle coppie «razzialmente pure», i figli dell’«autentica razza ariana». «Un bambino per il Führer» è il motto dei Lebensbornen e campeggia anche a Steinhöring accanto a ri-tratti di Himmler e a imponenti immagini di Hitler che accetta mazzi di fiori da bimbe vestite di bianco le-vando il braccio a salutare un mare di truppe e una folla festante di tedeschi. A Steinhöring aspettavano la ragazza: Anneke Van den Berg di Schiedam, ridente cittadina a quattro chi-lometri da Rotterdam, capelli biondi, occhi chiari, pelle bianca e la grazia tipica di una fanciulla incinta di un soldato della Grande Germania. L’hanno fatta entrare e l’hanno portata al cospetto di una donna di mezza età seduta dietro a un’enorme scrivania. La donna, viso duro e capelli grigi tirati come cavi d’acciaio, ha preso il dossier di Anneke e, in quel momento, la ragazza ha girato la testa come a nascondere il volto. È stato, però, solo un piccolo istante di smarrimento subito superato. Come potrebbe sapere, infatti, la donna che lei non è Anneke Van der Berg ma sua cugina Cyrla, figlia della sorella di sua madre e di un ebreo polacco? Come potrebbe sospettare che dietro quei lineamenti così «ariani» batte il cuore impaurito di una ragazza che ha scoperto all’improvviso che le scuole, i parchi, le spiagge, tutti i luoghi a lei familiari sono diventati Joden Verboden? Una ragazza che è fermamente convinta di non portare in grembo il figlio di un soldato tedesco alto e biondo, ma di Isaak, un giovane ebreo dai ca-pelli neri e dagli occhi seri e premurosi? Prendere il posto della cugina, incinta di un soldato tedesco e morta tragicamente, è stata per Cyrla l’unica disperata via di salvezza per mettere al riparo lei e la sua creatura, an-che se quel luogo, paradossalmente il più sicuro del mondo, è la «culla del nemico». Storia intensa e sconvolgente, come può esserlo soltanto una narrazione ambientata in uno dei periodi più drammatici del Novecento, La culla del mio nemico affronta, con tono autentico e originale, i temi eterni dell’amore, della perdita e della fragilità umana. 1941: nella culla del nemico, un Lebensborn dove si alleva la pura razza ariana, si nasconde la giovane figlia di un ebreo. Un romanzo d'amore e di guerra, un libro che getta luce su una parte oscura della storia Ann Hood Sara Young scrive con l'intelligenza e l'autorevolezza di una storica, ma anche con la sensibilità, la precisione, la profondità e la grazia di un poeta. Elizabeth Berg

Ratings and Reviews

Overall rating

No ratings yet
(0)
5 Stars 4 Stars 3 Stars 2 Stars 1 Stars
0 0 0 0 0

Be the first to rate and review this book!

You've already shared your review for this item. Thanks!

We are currently reviewing your submission. Thanks!

(0)

You can read this item using any of the following Kobo apps and devices:

  • DESKTOP
  • eREADERS
  • TABLETS
  • IOS
  • ANDROID
  • BLACKBERRY
  • WINDOWS